Il confine del gioco d’azzardo è molto labile

gioco d'azzardo confine

La nostra società “moderna” ci ha portato a vivere sempre di più di corsa, a giocare nei casino online sempre più spesso, ad avere sempre più sensazioni portate all’estremo, a desiderare di raggiungere sempre qualcosa di diverso e di più di quello che si possiede, di vivere le sensazioni “all’ultimo stadio” e questo comporta, quasi sempre, di arrivare agli eccessi… ma non solo nel gioco d’azzardo! Ci si trova ad essere compulsivi nello shopping, nel sesso, in internet. Alcuni giovani passano la maggior parte della giornata (e della loro vita) attaccati al telefonino o per parlare con “simili”, oppure per giocare in internet con games all’ultimo grido, oppure per chattare “con mondi sconosciuti” ed a volte pericolosi. Per il gioco poi, tanti adolescenti sono ancora bombardati da offerte che si sentono quasi obbligati ad accettare.

I più giovani devono essere coscienti e responsabili di questo e devono capire dove è il confine tra normalità ed eccesso od abuso quando si parla di siti legali di casino e di gioco d’azzardo… e di nuovo non parliamo solo di gioco. Purtroppo, negli ultimi anni è stata creata una società di persone iperattive che, però, stenta a relazionarsi: la chiusura in sé stessi sta diventando, se non lo è già diventato, un grosso problema. Per quanto riguarda il gioco, per esempio, dovrebbe far divertire, relazionare, condividere momenti di allegria, e non certamente “abbruttimento” nello scommettere, e nel credere di vincere in ogni caso, per un futuro migliore senza fatica e sacrifici. Ma non è così: tanti sulla propria pelle lo hanno capito il confine tra normalità ed eccesso, ma quanti altri dovranno ancora “cadere nella rete”.